indie-percui:


Unibo, Facoltà di Lettere e Filosofia.
aliveforlive:


Ofelia, Amleto.
E poi succede e ti senti cresciuta. Ti senti donna. Ti senti la persona più innamorata e felice del mondo. Ti senti riempita di tutto l’amore che si può provare. Perché è lui. E lui che hai scelto e lui ha scelto te siete e ora siete in voi.

(via infinitysonne)

Io aspetto eh, per carità, però damose na mossa che qua sto a fa i capelli bianchi.

(via letuegalere)

«È bellissima…»
Si girò «Come scusa?»
Lo sconosciuto sorrise «La ragazza… è molto bella.»
Un sospiro uscì pesante dalle labbra del ragazzo.
«Sì, lo è.»
Lo sconosciuto si infilò una sigaretta tra le labbra mentre l’altra mano andava a cercare l’accendino nella tasca della giacca. «E posso sapere perché non sei lì a baciarla?»
«Non posso, lei non è più mia ormai. L’ho lasciata, sono stato un idiota, e lei mi ha dimenticato…»
Una nuvola di fumo si scontrò contro il viso del ragazzo alla sua destra, ma lui non se ne accorse.
«Ragazzo, se c’è una cosa che ho imparato negli anni è che non si può dimenticare una persona, non dopo che questa ti ha dato così tanti motivi per ricordarla. Puoi provarci certo, passeranno gli anni e tu forse riuscirai a dimenticare il suo viso, ne perderai i lineamenti, il colore degli occhi, il sorriso… ma non passerà mai abbastanza tempo perché tu riesca a dimenticare il motivo per cui avevi bisogno di lei.»
Il ragazzo si girò e lo guardò, infischiandosene del fumo e del sole che gli illuminava il viso. «E allora cosa posso fare?»
«Puoi andare da lei e provare ad essere degno del suo amore…»
Lui scosse la testa «Ma se lei mi respinge?»
Si portò la sigaretta alle labbra. Ultimo tiro.
«Il bello di viaggiare a piedi è che si può sempre cambiare strada.»

collyn13 (via collyn13)

Questa la voglio rebloggare.

(via comelapioggiasuivetri)

(via faint-petal)

•